Narrativa & Saggistica

I vestiti che ami vivono a lungo

14 Aprile 2021

Continuo con il percorso di sensibilizzazione in occasione della Giornata Mondiale della Terra, il 22 aprile, con il libro di Orsola de Castro “I vestiti che ami vivono a lungo. Riparare, riadattare e rindossare i tuoi abiti è una scelta rivoluzionaria” uscito da poco per Corbaccio editore. A essere chiamata in causa è l’industria della moda in tutte le sue articolazioni. Acquistare continuamente capi d’abbigliamento che costano poco, sono all’ultima moda, durano, se va bene, una mezza stagione, sono di pessima qualità – ma “chi se ne frega” – per poi, senza troppi ripensamenti, gettarli nella spazzatura al pari di un tovagliolo di carta, non è di certo etico o sostenibile. Un capo d’abbigliamento usa-e-getta nasconde, dietro una bella fantasia e una buona vestibilità, parole come inquinamento, sfruttamento, lobby, Rana Plaza, ingiustizie, abusi, sfruttamento delle risorse, impatto ambientale e tutta una serie di problematiche che è giusto conoscere per creare nuove abitudini. Nuove abitudini che non vuol dire necessariamente privarsi di qualcosa che ci piace, ma di ribaltare la cultura dello shopping superficiale e scoprire nuovi criteri per comprare i nostri vestiti e i giusti modi per prendercene cura. Torniamo a usare le nostre capacità e la nostra manualità per riparare, riusare, riadattare, modificare. Per concludere uso le parole di Orsola de Castro: “Invece di essere parte del problema, diventiamo parte della soluzione!”.

*Titolo originale: “Loved Clothes Last. How the Joy of Rewearing and Repairing Your Clothes Can Be a Revolutionary Act”. Penguin Books. Traduzione di Olivia Crosio

Autore: Orsola de Castro / Editire: Corbaccio / 310 pagine / ISBN: 9788867007509 / €18.00

Have a look at this too!