Architettura & Design

Lo-TEK. Design by Radical Indigenism

2 febbraio 2021

Architetti, ingegneri, designer, paesaggisti sono ben consapevoli della necessità e dell’importanza di ridurre l’impatto negativo dell’uomo sull’ambiente, eppure si continua a proporre lo stesso modello basato sullo sfruttamento della natura.
“Lo-TEK. Design by Radical Indigenism” di Julia Watson, Taschen editore, ci dice chiaramente che quello che si sta facendo non è abbastanza. Secondo la Watson le comunità indigene sono pioniere delle tecnologie che offrono soluzioni ai cambiamenti climatici. Le comunità tribali, viste da molti come primitive, sono molto avanzate quando si tratta di creare sistemi in simbiosi con il mondo naturale. Dobbiamo spostare questa idea di superiorità verso una comprensione della simbiosi, se vogliamo veramente cambiare il nostro modo di progettare e costruire. Senza l’implemento di sistemi a basso impatto che considerino la biodiversità come un elemento costruttivo, il design rimane essenzialmente non-sostenibile.
Diviso in 4 capitoli: Montagne, Foreste, Deserti, Zone umide il libro riporta un insieme di saperi, pratiche e credenze tramandati di generazione in generazione, in luoghi come il Perù, le Filippine, la Tanzania, il Kenya, l’Iran, l’Iraq, l’India e l’Indonesia. Attraverso splendide fotografie, dettagliate illustrazioni, interviste, racconti e approfondimenti si mette in luce la perfetta sinergia tra mito antico e contesto moderno.
Questo libro, insieme a una piccola selezione di libri a tema #architettura lo potete acquistare qui . 


Autore: Julia Watson / Editore: Taschen / Lingua: inglese / 420 pagine / ISBN: 9783836578189 / €40

Have a look at this too!