Narrativa & Saggistica

Come se tu non fossi femmina. Appunti per crescere una figlia

8 Marzo 2021

Qualche giorno fa, a distanza di tre anni, ho riletto “Come se tu non fossi femmina. Appunti per crescere una figlia” di Annalisa Monfreda. Non ho figli e, come spesso mi viene detto, alcune cose non le posso capire fino in fondo ma, indipendentemente dall’essere madre, questo libro affronta svariati temi, tra cui sì, anche la genitorialità. In una vacanza estiva alla scoperta della Croazia, in compagnia delle figlie di 6 e 9 anni, Annalisa Monfreda racconta momenti del suo passato e del suo presente: ricordi, delusioni, errori, traguardi, sogni e desideri. Regali ricevuti, regole da rispettare e automatismi da rompere, libri da leggere, passioni da inseguire, talenti da coltivare. Capacità, ostinazione, determinazione, coraggio, perseveranza. Cinquanta lezioni che l’autrice vorrebbe trasmettere alla sue figlie. Un libro che ho apprezzato, oggi come allora, e riletto con grande piacere soprattuto per le verità raccontate, senza filtri, senza arroganza ma con grande autenticità e trasparenza. E c’è una lezione che voglio fare mia: “Questa è la lezione numero trentaquattro: cambiate continuamente prospettiva. Guardate i problemi, la vita, le persone da angoli diversi. ( … ) Prima di sbattere la testa contro qualcosa che non riuscite a cambiare, provate a guardarla da un’altra prospettiva”.
8 marzo. Festa della donna. 

Autore: Annalisa Monfreda / Editore: Mondadori / 168 pagine / ISBN: 9788804686668 / €18.00
In copertina: She is Waiting Inside, di Hülya Ozdemir

Have a look at this too!