Architettura & DesignFotografiaViaggi

Vite di alberi straordinari. Viaggio tra le piante più antiche del mondo

9 gennaio 2021

Finisci di leggere Vite di alberi straordinari. Viaggio tra le piante più antiche del mondo di Zora del Buono e rimani senza parole. Senza la capacità di sintetizzare in poche righe la bellezza di ogni storia raccontata. Suggestioni, impressioni, credenze, emozioni che hanno accompagnato l’autrice nel suo viaggio di ricerca, durato un anno, tra Europa e America del Nord alla scoperta di 14 alberi secolari. Alberi maestosi, straordinari.
Innumerevoli sguardi, dappertutto. Tre orsi neri prima, un giovane cervo poi, accompagnano l’autrice e il suo cane dentro il Sequoia National Park, in California, sulle tracce del General Sherman, una sequoia gigante, alta 83,8 metri e con una circonferenza di 25,91 metri.
Ad Alboreto di Washington troviamo un albero che non si può toccare, e che, proprio a causa di questo divieto, scatena un fortissimo desiderio di contatto. È Hiroshima Survivor, il Pino bianco del Giappone, 390 anni. Sopravvissuto indenne a quel 6 agosto 1945 nel giardino della famiglia Yamaki, a 3 chilometri dal luogo in cui avvenne l’esplosione.
In Svezia, a Dalarna, nel Parco nazionale di Fulufjället, raggiungere l’albero più antico del mondo, Old Tjikko, diventa una specie di spedizione. Un abete rosso di 9500 anni di età, che pare vegeti ben al di sopra del limite del bosco. Un vecchio albero che non ha niente di imponente, anzi quando lo si vede per la prima volta si ha l’impressione di trovarsi di fronte a un albero di Natale, che nessuno voleva.
Potrei andare avanti a raccontare ogni albero ma toglierei a voi la meraviglia della scoperta. Ad accompagnare ogni racconto, una serie di splendide fotografie che rendono il tutto ancora più affascinante e magnetico.
In vendita qui

*Titolo originale: Das Leben der Mächtigen. Matthes & Seitz Berlin. Traduzione di Lorenzo Bonosi
Autore: Zora del Buono / Editore: Aboca / 208 pagine / ISBN: 9788855230353 / €18.00

 

Have a look at this too!