ArchitecturePhotography

Schneezeichen

22 marzo 2016

E poi in mezzo a tutti i libri vedi una scatola grigia con una sola parola scritta in verticale Schneezeichen che per chi non conosce il tedesco può voler dire qualsiasi cosa… Ma basta aprirla per capire subito di cosa si tratta. Un insieme di 60 splendide cartoline che ritraggono, ognuna, un bastone di legno (monocromatico o a strisce colorate, con una solo riga gialla all’estremità o con un alternarsi di blu, rosso e bianco) usato per segnalare vie, svincoli, deviazioni, stradine, sentieri e tutto quello che la neve, quando arriva, decide di coprire e far sparire. Un tipo di segnaletica che resiste nel tempo, usata fin dall’antichità e che resta, ancora oggi, un metodo infallibile e unico che nemmeno la tecnologia più sofisticata o un ricercato lavoro di comunicazione visiva potrà mai soppiantare… Almeno per quel che riguarda la Svizzera.
Un lavoro molto affascinante, opera del fotografo svizzero Patrick Fuchs che è riuscito con i suoi scatti a trasmettere il senso di tranquillità, armonia e quiete tipico di un paesaggio innevato.

It’s odd to see a grey box with just the word Schneezeichen on it, among all the books. What it will be? A collection of 60 cards picturing each a different wooden stick used to mark the way in winter when the snow comes. An ancient method that until today has remained infallible and unique, at least in Switzerland. A fascinating work by Swiss photographer Patrick Fuchs that infuses the calmness, harmony and stillness of a snowy landscape. 

Author: Patrick Fuchs / Publisher: Niggli / ISBN: 9783721209440 / €69.00

Have a look at this too!