IllustrationMiscellanea

FLORA FERROVIARIA

23 novembre 2014

Lavorare in una libreria ti permette di sapere prima di tutti cosa uscirà nei prossimi mesi e cosa invece andrà scomparendo, vuoi per scelte editoriali, vuoi per scelte obbligate dovute alla crisi dell’editoria. Flora ferroviaria rientra in quest’ultima categoria. Nel 2010 la casa editrice svizzera Editrice Florette ha ripubblicato lo studio di Ernesto Schick sulla vegetazione spontanea della stazione ferroviaria di Chiasso, realizzato tra il 1969 e il 1978 e uscito per la prima volta nel 1980. Il libro è una vera scoperta: tra bellissime illustrazioni a colori disegnate dallo stesso Schick e osservazioni botaniche, pagina dopo pagina ci si immerge in un minuzioso lavoro di ricerca e studio su tutte quelle piante, definite vagabonde, che sfuggono all’intervento dell’uomo e, nonostante lo sradicamento e i diserbi continui, ancora crescono e fioriscono. Riporto una brevissima nota lasciata dalle curatrici del libro Simonetta Candolfi e Nicoletta De Carli: “Questo libro è dedicato ai vecchi lettori, che hanno contribuito a tenerlo vivo, e a quelli nuovi chi si lasceranno contagiare dalla poesia delle piante viaggiatrici.”
Come vi anticipavo purtroppo questo libro è andato fuori catalogo da diverso tempo; per trovarlo dovrete sperare in qualche mercato dell’usato. Sempre che chi ne possiede una copia se ne voglia separare.

In 2010 Editrice Florette (Switzerland) published the research on the spontaneous vegetation of the Chiasso train station that Ernesto Schick made between 1969 and 1978. The book is a real discovery: beautiful coloured illustrations by Schick himself, botanical observations, a detailed study about the so-called vagabond plants that grow and flourish in spite of continuous weeding. Unfortunately this book has been out of print for a long time now, so you can just hope to find it in some flea market.

Author: Ernesto Schick / Publisher: Edizione Florette / Italian edition / ISBN: 9786009944651 / €29.00

Have a look at this too!